Come cancellarsi dai siti italiani di gioco d’azzardo online

L’industria del gioco a distanza sta prendendo molto sul serio le proprie responsabilità relativamente a persone che hanno avuto problemi con il gioco: è noto a tutti che il gioco d’azzardo, purtroppo, ha toccato con il suo disagio molte persone e purtroppo ancora poco è stato fatto dal nostro Stato per andare incontro a chi è stato coinvolto nel “gioco patologico”. Quindi l’iniziativa intrapresa da Remote Gambling Association, GamCare e la Gordon Moody Association per concretizzare un progetto per dare assistenza alle persone che potrebbero avere un problema di gioco e vogliono auto-escludersi dai siti di gioco online è socialmente pregevole. In una riunione del Comitato di Responsabilità Sociale dell’RGA è nata questa iniziativa che avrà appunto il fine di aiutare i clienti di GamCare e Gordon Moody ad auto-escludersi simultaneamente dai siti di tutti i membri dell’RGA in cui hanno un account. E’ veramente un “grande e coscienzioso” intervento che fa parte di una gamma più ampia di misure di contenimento del disagio: l’auto-esclusione svolge un ruolo essenziale ed importante nel trattamento e nella prevenzione del gioco problematico. Indubbiamente è difficile per le persone che “sono” nel disagio prendere decisioni relative alla loro dipendenza dal gioco in quanto significherebbe “immergersi nel problema” da cui stanno cercando di uscire. Avere tutte le informazioni necessarie in un’unica fonte facilmente accessibile sarà un elemento prezioso e sarà un ottimo inizio per la creazione di una misura preventiva efficace per le persone che hanno bisogno d’aiuto ed aiuterà coloro che stanno cercando di utilizzare l’auto-esclusione come strumento utile per affrontare il proprio problema del gioco.